Consigli per la casa

Come pulire la lavatrice: i migliori metodi fai da te

come pulire la lavatrice

Capita anche a te di avere un bucato non pulito e profumato come vorresti? Forse è il momento di pulire la lavatrice. Ecco quattro semplici metodi fai da te.

A tutti è capitato prima o poi di sentire cattivi odori provenire dalla lavatrice. Lo sporco infatti si va ad annidare nei posti più difficili da raggiungere, si incastra nella guarnizione dell’oblò o nel filtro. E allora è necessario igienizzare la lavatrice. E con i nostri consigli è davvero semplice. Sono metodi naturali e davvero efficaci da mettere in pratica appena avete un attimo di tempo.

1 – Pulire la lavatrice con il bicarbonato

Il bicarbonato è la panacea di tutti i mali. Anche per la pulizia della casa in generale e della lavatrice nel nostro caso particolare è veramente un elemento formidabile. E assolutamente economico. Il bicarbonato di sodio contrasta la formazione di calcare ed è veramente una soluzione brillante. Il bicarbonato in polvere infatti è perfetto per contrastarne la formazione sulle pareti della lavatrice.

Il nostro consiglio è di aggiungere un cucchiaio di bicarbonato (circa 25 grammi) nella vaschetta insieme al detersivo. Così otterremo da una parte una lavatrice lucente, dall’altra un bucato profumato e disinfettato. L’ideale è anche una volta al mese utilizzare 150 grammi di bicarbonato, da versare sempre nella vaschetta del detersivo, per effettuare un ciclo di lavaggio a vuoto. Così preserverai la lavatrice e le su articolazioni.

Unica accortezza: fai attenzione però quando effettui lavaggi con capi di lana o seta perché il bicarbonato non va proprio d’accordo con questi due tessuti.

2 – Pulire la lavatrice con l’aceto bianco

L’aceto bianco è un prodotto perfetto per pulire. È acido al 5 per cento, non rovina la lavatrice ed elimina completamente i cattivi odori. Inoltre è ottimo anche per eliminare il calcare e la muffa.

Il nostro consiglio è di programmare un lavaggio a vuoto. Imposta una temperatura di almeno 90 gradi in modo da sciogliere lo sporco ostinato ed eliminare i cattivi odori. Fai diventare questa operazione un abitudine trimestrale. Così con una semplice tazza di aceto da versare nel cestello o nella vaschetta del detersivo eliminerai i cattivi odori e pulirai la lavatrice in modo semplice.

3 – Pulire la lavatrice con la candeggina

La candeggina disinfetta ed è perfetta per disinfettare la lavatrice. Soprattutto se questa è molto sporca, ad esempio perché avete lavato delle scarpe oppure la coperta del cane, disinfettare la lavatrice con della candeggina è davvero la soluzione migliore.

Il nostro consiglio in questo caso è fare un lavaggio a vuoto, versare una tazzina di candeggina e pulire manualmente le guarnizioni usando dell’alcol.

4. Pulire la lavatrice con carica dall’alto

Anche in questo caso si può usare la candeggina. Quello che dovrai fare è avviare un ciclo di lavaggio ad alte temperature e interromperlo quando l’acqua avrà riempito il cestello. Aggiungi un litro di candeggina e avvia di nuovo il ciclo di lavaggio per pochi istanti, in modo che l’acqua calda e la candeggina si mescolino. Lascia nel cestello la miscela per circa un’ora, così il composto agirà contro sporcizia e residui di ogni tipo. Trascorsi i 60 minuti di posa, fai ripartire il programma e lascialo finire. La lavatrice sarà perfettamente disinfettata. Se l’odore di candeggina dovesse essere troppo forte, riempi nuovamente il cestello di acqua bollente e usa un litro di aceto. Quando la lavatrice non è troppo sporca puoi anche procedere direttamente con l’aceto.

Condividi articolo
Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Don Saro
Load More In Consigli per la casa

Check Also

L’intimo giusto per San Valentino

Una delle notti più piccanti dell’anno, almeno in ...